contecture office

Castellamare del Golfo - 2018

Il progetto riguarda la ristrutturazione interna delle antiche carceri nel centro storico di Castellammare del Golfo. La nuova struttura ospita la sede della start-up Contecture che si occupa di vari settori dell’edilizia innovativa.
L’immobile, recentemente trasformato in una struttura ricettiva, mantiene tracce dell’uso originario con elementi caratterizzanti la struttura carceraria: l’arco in pietra, il patio, le grate e la porta di metallo.
Il riferimento storico alla funzione di carcere ha favorito l’idea progettuale di uno spazio contemporaneo ed essenziale dove far emergere la poetica del ferro nero nelle finiture e negli arredi, applicando un criterio rigoroso sull’uso del materiale per tipologia e per configurazione.
L’ufficio è composto da un ingresso con un ambiente lavoro, un corridoio che distribuisce gli altri due ambienti lavoro, uno spazio per lavoro di gruppo e una sala riunioni. L’ingresso è caratterizzato da una volta a botte su cui s’innesta un corpo illuminante quadrato disegnato su misura in ferro nero. Le stanze di lavoro sono arredate con le scrivanie disegnate ad hoc Contecture Desk di varie dimensioni, mensole e arredi a muro. Le scrivanie sono realizzate con una struttura formata da quattro elementi di ferro nero piegato e il piano in vetro fumé.
Il corridoio è uno spazio minimale che ripristina la lettura dei vani delle porte preesistenti, attraverso un progetto di dettaglio che prevede delle porte in vetro satinato bianco, senza telaio e sostenute da pinze di aggancio pivotanti, all’interno dello spessore del muro. Su una parete è stata realizzata una lavagna metallica espositiva con luce integrata.
La sala riunioni è lo spazio più rappresentativo e più grande di dimensioni. Il progetto mette in risalto l’arco che divide l’ambiente in due spazi, quello della libreria/archivio, accanto alla porta, formato da due mensole lineari con luce integrata e quello del tavolo riunione dove s’inserisce il Tavolo Piegato. Un tavolo interamente in ferro nero trattato, formato da sei lamiere piegate e collegate con bulloni in due punti.
L’illuminazione è integrata nel controsoffitto, con nicchie che alloggiano led lineari che garantiscono una buona distribuzione della luce insieme alla qualità estetica degli ambienti. Anche per le tende sono state realizzate delle nicchie apposite per mantenere il carattere minimale e coerente degli spazi.